La “grande domanda”: “interrogatio” o “rogatio”?

Dario Antiseri Testo dell’intervento tenuto al convegno di Cagliari su “Il pensiero polifonico di Pavel Florenskij, pubblicato nel volume degli atti, a cura di Dilvano Tagliagambe, Massimiliano Spano, Andrea Oppo, PFTS University Press, Cagliari, 2018 «La scelta fra l’esistenza e l’inesistenza di Dio – ha scritto Luigi Pareyson – è un atto esistenziale di accettazione…

Le non ragioni degli atei. La grande domanda metafisica

Il Sole 24 Ore, 16 settembre 2018 di Dario Antiseri «La scelta fra l’esistenza e l’inesistenza di Dio» – ha scritto Luigi Pareyson – «è un atto esistenziale di accettazione o ripudio, in cui il singolo uomo decide a suo rischio se per lui la vita ha un senso oppure è assurda, giacché a questa…

Alcide De Gasperi: della politica come arte di libertà

20 agosto 2018 Il 19 agosto 1954 moriva Alcide De Gasperi. Una personalità che ha lasciato un segno indelebile nella politica europea e, in particolare, in quella italiana. Ricordarlo con parole di circostanza sarebbe riduttivo. Con i due interventi che segnaliamo, abbiamo pensato, da un lato, di metterne in luce un aspetto della sua formazione…

Due interrogativi, ricordando De Gasperi

“Formiche”, 19 agosto 2018 Antonio Campati Ormai quasi abitualmente, in Italia e non solo, Alcide De Gasperi viene assunto come espressione di una politica “alta” tanto da essere evocato come esempio cui rispecchiarsi. Tuttavia, il rischio che i continui richiami alla vita e all’azione dello statista trentino servano solamente per sottolineare retoricamente tale auspicio, peraltro largamente condiviso,…

Lo statista Dc e l’influenza del pensiero liberale di Roepke

“Formiche”, 18 agosto 2018 Flavio Felice Uno degli aspetti del pensiero di Wilhelm Röpke che ha maggiormente interessato l’azione politica di Alcide De Gasperiè stato il concetto di terza via, più volte richiamato sia in sede di Assemblea costituente il 4 ottobre del 1947 sia durante i lavori parlamentari il 14 febbraio del 1950 sia in occasione del…

Il rinnovato impegno del Centro Studi Tocqueville-Acton

Comunicato, 16 agosto 2018 Non rassegnarsi al populismo. Sogniamo una politica permeata di valori liberali e cristiani, dove maggioranza e opposizione abbandonino ogni velleità di leaderismo e prevaricazione sugli altri. La dignità della persona, uomo e donna, giovane e vecchio, cittadino e straniero. Una economia libera da tentazioni protezioniste e sovraniste che in passato hanno…

Centro-destra da conservatori o liberali?

“Il Sole 24 Ore”, 15 agosto 2018 Maurizio Serio Il dibattito sul populismo e il suo antidoto riformista alimentato su queste pagine dagli interventi di Sergio Fabbrini e Salvatore Carrubba merita attenzione da parte degli addetti ai lavori, specie in un contesto nel quale le culture politiche sono tutte lambite, se non colonizzate, dal “virus”…

Popolo Vs. Democrazia. Dalla cittadinanza alla dittatura elettorale

“Il Foglio”, 14 agosto 2018 Antonio Campati Nel dibattito sulle trasformazioni dei sistemi politici, è sempre più usuale definire “democrazie illiberali” alcuni paesi che, fino a pochissimi anni fa, consideravamo casi esemplari di un riuscito processo di democratizzazione o, addirittura, democrazie consolidate. Questa espressione indica uno “sgretolamento” della democrazia liberale classica, cioè di quel sistema…

Ma i vincoli alla spesa servono il popolo

“Avvenire”, 14 agosto 2018 Flavio Felice – Fabio G. Angelini Da sempre e per sempre “In direzione ostinata e contraria”. Sembra questo il destino di chi, al populismo e al sovranismo, che del primo appare essere la più recente declinazione, intende contrapporre il “popolarismo” e la “sovranità popolare” di matrice sturziana. Ricordiamo che per Sturzo…

Per quale crescita. Nel documento «Oeconomicae et pecuniariae quaestiones»

Flavio Felice “L’Osservatore Romano”, 4 luglio 2018 Il documento della Congregazione per la dottrina della fede e del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale Oeconomicae et pecuniariae quaestiones, che ha ottenuto l’approvazione di Papa Francesco ed è stato presentato il 17 maggio presso la sala stampa della Santa Sede, ha come oggetto alcune “considerazioni…

L’europa non deve rinnegare la sua coscienza cristiana: Dario Antiseri

Dario Antiseri, “Corriere della sera”, 31 dicembre 2015 Nel 112 d.C. Plinio il Giovane, a quel tempo governatore della Bitinia, invia un resoconto all’imperatore Traiano, dove gli notifica di aver condannato a morte tutti quei cristiani che si erano rifiutati di adorare Cesare come Signore (Kýrios Kaýsar) e di maledire Cristo (Anáthema Christós). «Signore, […]…

In Italia c’è il rischio di una dittatura?

Maurizio Serio, 26 luglio 2018   I discorsi degli addetti ai lavori e della gente comune si fanno convulsi e apocalittici in questo caldissimo mese di luglio. Non aiuta neppure evitare i mezzi pubblici, luogo per antonomasia del brontolio nazionale, perché ci sono pur sempre i social, dove però la temperatura rimane alta. Mi riferisco…