La resistenza sottovalutata: rosa e liberale

Il lavoro di Pace mette in luce una importante testimonianza costituita dal diario di Cristina Casana, un’aristocratica piemontese di famiglia liberale, impegnata nel coordinamento della lotta di liberazione in Italia settentrionale a sostegno del fratello Rinaldo e della brigata “Franchi”